Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Di seguito riportiamo, cari amici, una parte delle testimonianze dei fedeli e devoti della Vergine della Riconciliazione. Costoro amano il Cuore Immacolato di Maria e ad Esso si sottomettono in tutto, ascoltando sempre la Sua Voce di Madre Misericordiosa, La quale intercede potentemente per coloro che La invocano con i Gloriosi Appellativi della Sua Grande Apparizione. Tra i testimoni abbiamo gente di ogni livello e cultura, ma ciò che li accomuna è la trasformazione spirituale, la conversione che ne è derivata dall'incontrare Maria Santissima, le grazie ricevute per Sua intercessione. Ovunque la Madonna si presenti sono frequenti le grazie a motivo della Sua presenza nel luogo delle Apparizioni. Un luogo santo, che si distingue per la sua semplicità e per il raccoglimento. Si guardi e si mediti attentamente tutto ciò e si dia importanza a tali frutti dello Spirito Santo, che anima quest'Opera particolare. La Madonna desidera ed esorta ardentemente la gente semplice a credere nella Sua intercessione, onorandoLa e pregandoLa nel Suo Giardino Benedetto, dove poggiano i Suoi piedi, per coltivare la preghiera in ringraziamento dei numerosi segni miracolosi donati a Santa Teresa-Brindisi; diffondendo sempre i messaggi della Vergine Maria, certi di aver reso un servizio prezioso alla Signora. Tali grazie testimoniano la divina presenza operante incessantemente al Giardino Benedetto. Don Tonino Bello, chiamava Maria ”Donna dei nostri tempi“, in effetti Maria è la Donna dei nostri tempi grazie e ad opera delle Apparizioni mariane e proprio in Puglia, la terra in cui è nato e vissuto l'amato Don Tonino Bello, terra eletta dalla Madonna per le Sue Ultime Apparizioni sulla Terra.

Testimonianza di Giada Stasi:
“Io sottoscritta, Giada Stasi, nata a Brindisi il 13 Giugno 1988, residente in Via Santa Margherita dichiaro quanto segue. Ho conosciuto Mario nel mese di Ottobre 2010, nel Giardino Benedetto di Contrada Santa Teresa (Brindisi). Da quando ho messo piede in questo luogo, ho sentito una grande pace ed ho capito che sarebbe stato il luogo della mia rinascita spirituale. Ringrazio Dio per avermi fatto conoscere Mario, il suo strumento, il quale mi ha insegnato tanto ad amare il Signore. La Vergine Santa mi ha dato la grazia di assistere a diversi segni miracolosi. Il 5 dicembre 2010 durante l'Apparizione, sentii improvvisamente un intenso profumo di rose. Guardai subito i miei parenti, i quali confermarono di sentire lo stesso odore. Mario ci spiegò che spesso le Apparizioni vengono accompagnate da un dolcissimo profumo di rose. Quel profumo mi inebriò. Un'altra cosa straordinaria, alla quale ho assistito insieme ad altri fedeli, è stata la trasudazione di sangue avvenuta il 5 Marzo 2011. Erano circa le 16:00 quando mi avvicinai alla cappellina delle Apparizioni, per salutare la Beata Madre. La fissai attentamente poiché il volto della statua mi è sempre piaciuto: era pulitissimo. Tutta la statua era pulita. Abbassai la testa per pregare, nel rialzarla, dopo qualche istante, vidi comparire minuscole gocce di sangue sul volto della statua della Vergine, che si ingrandivano sempre di più; in seguito, vidi scivolare dei grossi grumi di sangue dal mantello e cadere sul basamento dove è appoggiata la statua. Presa dell'emozione, urlai e tutti si avvicinarono a vedere. Mario e la sua famiglia erano in casa e subito si precipitarono a vedere. Sconvolti presero atto della trasudazione. Voglio con questa testimonianza confermare l'autenticità della trasudazione di sangue avvenuta il 5 marzo 2011. Lodo e benedico Dio per avermi fatto fare esperienza del Suo amore, mediante le Apparizioni. Ora mi nutro di Gesù Eucarestia, frequento la Chiesa e prego il Rosario ogni giorno. Mario mi ha avvicinata alla Chiesa”.
(Giada Stasi, Brindisi, 15 Marzo 2011)


Testimonianza di Farsetti Anna Piera:
“Io sottoscritta, Farsetti Anna Piera, dichiaro quanto segue: Nel giorno 30 Aprile 2010, venerdì delle Apparizioni pubbliche, ho assistito alla Discesa Miracolosa dell'Eucarestia. La preghiera era conclusa da poco. Mentre Mario parlava con diverse persone, lo vidi improvvisamente cadere in ginocchio sulla breccia. Il ragazzo fissava nel vuoto, sembrava che stesse vedendo qualcuno. Poco dopo, Mario apri la sua bocca e, nello stesso istante, vidi discendere una piccola Ostia bianca, luminosa, la quale si poggiò sulla sua lingua. Tutti capimmo che in quel momento Mario riceveva la Santa Comunione. Testimonio che tutto ciò è vero e degno di fede“.
(Farsetti Anna Piera, Brindisi, 7 Settembre 2010)


Testimonianza di Maria Centone:
“Io sottoscritta, Centone Maria, testimonio quanto segue: Il 5 novembre 2010, giorno delle Apparizioni, ho assistito alla Passione di Mario, in Contrada Santa Teresa (Brindisi). Pregavamo il Santo Rosario, c'era molta gente e durante l'Apparizione Mario si fece pallido in viso e subito dopo svenne. Tutti ci avvicinammo per soccorrerlo e notammo l'apertura delle piaghe sanguinose sulle mani. Durante l'Apparizione, Mario alzò le mani verso la Vergine e vidi che erano terse. Il sangue fuoriusciva abbondantemente dalle stimmate. Pian piano si rimpicciolirono, chiudendosi del tutto. Ringrazio la Madonna per avermi avvicinata a Gesù e alla preghiera continua. Ho capito che essere cristiana significa accettare la sofferenza cosi come questo giovane umile e discreto fa nella sua vita“.
(Maria Centone, Brindisi, 15 Settembre 2011)


Testimonianza di Lucia Forleo:
“A gloria di Dio e a lode della Vergine della Rionciliazione, racconto questa grande grazia, ricevuta per intercessione della Madonna del Giardino Benedetto. Da mesi vivevo un incubo, da quando mio fratello Michele mi aveva detto: “Ho un tumore maligno. I medici non possono e non vogliono operarmi, perché l'intervento non mi lascerà scampo". Ero impazzita... Gli ho detto: “Vedrai andrà bene, non preocuparti!”. Dentro di me soffrivo per lui. Ogni giorno cinque del mese (giorno dell' Apparizione pubblica) mi rivolgevo alla Vergine della Riconciliazione, in Contrada Santa Teresa-Brindisi, chiedendo alla Vergine: “Madre mia prendi me, non mio fratello. Io lo amo ed è il mio punto di riferimento, senza di lui io morirò”. Nel mese di Settembre 2013, ho parlato con Mario: questo giovane semplice e di preghiera; gli ho chiesto di pregare per mio fratello e di parlare con lui al telefono: cosi è stato. Mario gli ha parlato, lo ha rassicurato. Intanto mio fratello non stava bene, il tumore maligno alla prostrata ha cominciato ad ingrossare di volume ed i medici gli hanno ribadito che era molto rischioso l'operazione chirurgica e che, al 99 per cento, sarebbe morto, perchè lui ha seri problemi al cuore, avendo avuto tre infarti, anni fa. Lui ha firmato ugualmente, dicendo: “Tanto lo stesso devo morire”. I medici si sono lavati le mani, ribadendo che sarebbe morto sotto l'intervento, non volevano la responsabilità di una persona che sapevano come doveva andare a finire. Il cinque Ottobre 2013, ho chiesto, durante l'Apparizione, a Mario: “Mamma Santissima aiutami è arrivato il giorno otto, aiuta mio fratello, fa che viva ancora!”. Il giorno dell'intervento saluto Michele e, sotto il suo cuscino, gli metto la Sacra Immaginetta della Santissima Vergine della Riconciliazione e inizio ha pregare il Rosario e la Corona delle Lacrime della Madonna. Non so perchè, ma avevo dentro di me una grande serenità, ero tranquilla, non più agitata come se qualcuno mi dicesse: “Stai serena, vedrai tutto andrà bene!”. Passano cinque ore (il cinque ricorda ancora il giorno dell'Apparizione...) quando lo vedo uscire dalla sala operatoria. Ero certa che stava in buone mani, avevo la Vergine Maria che lo vegliava e le preghiere di Mario per lui. I medici subito dopo sono venuti per vedere come stava ed ho subito chiesto se aveva avuto complicazioni durante l'intervento. Loro così mi hanno risposto: “Signora, è stato un vero miracolo ed è andato benissimo l'intervento! Il cuore pulsava come se lui non aveva nessun problema. Non abbiamo parole per spiegare ciò...” Ora sta meglio grazie a Maria Santissima, che ha concesso questa grande grazia. Ho voluto fare questa testimonianza per glorificare l'Altissimo, che si degna, attraverso la potentissima Vergine della Riconciliazione, di operare grazie e miracoli a favore dei Suoi figli. Ormai è da tempo che frequento il Giardino Benedetto, luogo mistico dove si respira la pace e l'amore vero, dove ho imparato a pregare e perdonare chi mi ha fatto del male. Ogni cinque di mese non vedo l’ora di essere al Giardino Benedetto, un posto paradisiaco. Lì la Vergine Maria, ascolta chi La segue col cuore, chi crede davvero nella Sua Apparizione, chi La prega con sincerità. Ogni volta che sono lì, nell'Angolo Santo, di fronte la Cappellina delle Visitazioni, sento una pace ed una gioia incontenibili. Tanti segni ho visto in quel luogo santo, tra cui le trasudazioni d'Olio Santo, le stimmate di Mario, i fenomeni solari e il suo profumo di rose freschissime, inconfondibile. La ringrazio ogni istante della mia vita, per avermi chiamato a Brindisi, La ringrazio in modo speciale anche per la conversione di mio marito che non credeva in Dio ed oggi prega insieme a me il Santo Rosario ed assiste alla Santa Messa. Tutto ciò è opera di Dio, poiché solo Lui può operare cose grandi e ammirevoli come queste. Grazie Mamma! Grazie Vergine della Riconciliazione per tutto ciò! Grazie infinite per aver  salvato mio fratello da morte certa!”
(Lucia Forleo, Bari)

Go to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.