Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Nei Richiami Divini Cristo invita l'umanità alla conversione e alla purificazione, rinunciando agli idoli del nostro tempo, alla falsa sapienza ed alla falsa spiritualità oggi ampiamente diffusi a motivo del sorgere di diverse sette nefaste. I vizi capitali vengono continuamente condannati e le virtù teologali e cardinali innalzate e mostrate come sentiero di vita nuova. Gesù ci invita a nutrirci del Suo Corpo Santo, cibandoci dell'Eucarestia.

 

Dal Messaggio di Mercoledì 23 Settembre 2009:

Gesù: “Io oggi ti dico che chiunque si ciba del Mio Corpo Benedetto riceverà la pienezza della vita, non sarà confuso da false dottrine del mondo, non sarà colpito da sventura e mai vedrà la stagno di zolfo cocente. Figlio Mio, sull'Altare il Sacrificio avvenuto sul Golgota si perpetua e ciò sino alla Fine dei Tempi fissati delle Nazioni. L' Eucarestia è la testimonianza perfetta delle Mie Parole: sarò con voi fino alla fine dei secoli. Figlio Mio, parla dell'inestimabile valore dell'Eucarestia, e ripara le mille offese ad essa arrecate”.

Sabato 22 Gennaio 2011, la voce del Signore disse:

Io vivo (Is 49:18) e sono Colui che solleva e libera quelli che piangono (Gb 5:11). Piccolo Mio, l'adorazione del Mio Corpo Santissimo è preziosa ai Miei occhi. Nell'Adorazione Eucaristica si riceve la Mia pace e la Mia benedizione. Troppo spesso vengo lasciato solo e non vengo adorato dai Miei. Pròstrati ai piedi del Mio Tabernacolo. Io sono nascosto nei mistici veli eucaristici e oggi ti dico: il Trionfo dell' Eucarestia avverrà nella potenza dell'Amore Trinitario e la Chiesa conoscerà giorni di gloria, quella gloria che Io dono. Siano offerte Messe di riparazione per tutti gli oltraggi e sacrilegi eucaristici. Figlio Mio, ho dolore nel Mio Cuore per le tante profanazioni. L'Eucarestia sia ricevuta degnamente con riverenza e raccoglimento, col cuore in stato di grazia dopo la confessione sacramentale“.
 
Il 13 Febbraio 2011 Nostro Signore disse:

Va’ e ripara gli errori diffusi anche nella Mia Casa e adoperati affinchè il Culto Eucaristico rifiorisca, esortando le anime alla riparazione eucaristica. Sia rimarginata la piaga dell'irriverenza verso l'Eucarestia. Sacerdoti, religiosi, laici accoglieranno la tua testimonianza".

Spesso Gesù mostra il Suo Divin Sangue mentre discende sugli uomini e li risana, chiedendo di invocare il Preziosissimo Sangue sulle anime in stato di peccato mortale. Il dialogo, che si instaura tra Cristo e il Suo confidente, è un dialogo di profonda intimità, quale dono supremo di Dio Padre. La ricchezza dei messaggi di Cristo è ampiamente tangibile. Il Richiamo di Gesù costituisce un Richiamo Eucaristico che si estende ai Popoli. Nel primo Suo messaggio infatti Egli disse:

Desidero esortarti alla riparazione eucaristica. Figliolo, molti sono gli oltraggi e i sacrilegi eucaristici, che, giorno dopo giorno, si perpetuano dinanzi al Mio Santo Altare. Figliolo, Io ti dico: se i Miei fedeli saranno uniti nel Mio Amore Sconfinante, se Mi testimonieranno ovunque andranno, se non si ribelleranno al Mio Santo Spirito, la Santissima Eucarestia trionferà e la fede incendierà il mondo”. Da quel giorno, da quel primo incontro con Cristo, il Cuore Eucaristico di Gesù sarà al centro dei Richiami Divini. Al Richiamo Eucaristico di Cristo si affiancherà il Richiamo a vivere la Sua Divina Parola, dalla quale la  coscienza del cristiano viene formata.

Il 16 Dicembre 2009 Gesù disse:

La Mia Parola è eterna e quando ogni cosa sarà passata, quando la storia avrà fine, Essa vivrà; ora vi svelo il vero Tesoro dell'umanità, della Chiesa, di tutte le Nazioni: il Vero Tesoro è la Mia Parola. Le cose che il mondo vi dà sono rovina e morte. Voi cercate le ricchezze sulla Terra, dalla Terra, prendendovi gioco degli ultimi, dei più poveri, ingannandoli con false promesse da mercenari“.

 

logo-189x52-1

Go to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.