Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Sin dai primi mesi delle Apparizioni, Mario ha ricevuto dalla Vergine e, successivamente da Cristo, la Santa Comunione resa visibile ai presenti convenuti nei giorni di preghiera. Essa è discesa miracolosamente dinnanzi a tutti, che hanno visto l'Ostia Divina, poggiarsi sulla lingua del veggente, venendo così ad essere comunicato direttamente da Cristo o dalla Vergine.


La prima volta che tale grazie si manifestò ai presenti fu il 13 Novembre 2009, venerdì, giorno delle Apparizioni. La gente vide scendere un'Ostia luminosa e grande che Mario ricevette dalle mani della Madonna. Ascoltiamo il racconto del confidente del Cielo: “La Madre Celeste apparve in un alone luminoso che L'avvolgeva. Era vestita con un abito celeste con cinta bianca e sul capo portava un lungo velo bianchissimo. Poggiava sulla nube ed aveva un Rosario bianco nel braccio destro. Una Grande Ostia era sospesa al centro del Suo Cuore”. La Madonna disse: ”Piccolo della Quercia ricevi il Santissimo Corpo di Cristo, adorandoLo profondamente. E' Mio Figlio che vi porto, affinché capiate che è Lui il Sole della vita. Il Mio messaggio in questo venerdì d'amore è Vivere l'Eucarestia”.

Il 30 Aprile 2010, sarà Nostro Signore a portare la Comunione alla presenza di terzi e questa volta sarà fotografato tale evento di grazia, da una giornalista locale dell'epoca e le cronache locali riportarono tale segno.
(Mario: Dopo l'Apparizione della Beata Madre, ero in ascolto dei pellegrini per dare consigli ed esortarli alla preghiera. All'improvviso, vidi il mio Signore vestito d'azzurro profondo. Portava con sé l'Ostia Santa e mi donò la Santissima Comunione Eucaristica).
Cristo disse:
“Sono Io il Verbo del Padre, il Glorioso Salvatore! Vieni a Me, Mio diletto. Io ti delizierò della Mia Pace e ti offrirò Me stesso, quale Pane Vivo che estingue la fame dell'anima. Ricevi il Mio Corpo Santo, adorandoMi profondamente”.
(Mario: A questo punto, Nostro Signore posò la Santa Ostia sulla mia lingua. Una pace mi pervase e, dentro di me, dissi: “Perdonami Gesù, non sono nessuno per ricevere tanta grazia! Purifica la mia vita e rendila ricca della Tua Presenza”).
Gesù:
 Figlio Mio, Io ti amo e, per mezzo tuo, attirerò a Me i cuori che a causa del peccato si sono dispersi nelle tenebre. Vedranno la Luce, poiché Io sono la Luce che non conosce fine”.
Di questi miracoli eucaristici esiste un ampia testimonianza fotografica come pure tutti i segni divini avvenuti al Giardino Benedetto, la gente ne è testimone diretta. Dalle rivelazioni a Mario comprendiamo che la Sacra Particola viene prelevata dai Santissimi Cuori direttamente dai Tabernacoli, visto che l'Eucarestia esiste per virtù della consacrazione. Portando la Comunione a Mario, il Cielo sottolinea l'importanza di nutrirsi del Corpo di Cristo e di mettere al centro di ogni attività l'Eucarestia. Essa è il Farmaco d'immortalità, per la nostra vita, il Farmaco soprannaturale che la guarisce profondamente. L'Eucarestia è una Persona: Gesù!

logo-189x52-1

Go to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.